Colnago C64 Disc: opinioni, scheda tecnica, peso e prezzo

Il leggendario marchio italiano ha deciso di lanciare un nuovo telaio top di gamma in carbonio, sempre realizzato a mano in Italia, stiamo parlando della Colnago C64. La serie "C" è il gioiello della corona Colnago e per tradizione viene sempre realizzato in Italia con grande cura e attenzione.

La C del nome sta naturalmente per carbonio mentre 64 sta a indicare il numero di anni da quando Ernesto Colnago, nel 1954, ha fondato la sua azienda a Cambiago. Ci teniamo a ricordare che la C40 è stata la prima bici in carbonio a vincere la Parigi-Roubaix nell'ormai lontano 1995.

Colnago C64 nella colorazione BKWH

Colnago C64 BKWH


Punti Forti della Colnago C64

  • ✅Realizzata a mano in Italia
  • ✅Componentistica al top
  • ✅Marchio di prestigio


Punti Deboli della Colnago C64

  • ⛔️Prezzo
  • ⛔️Niente di particolarmente innovativo

Ecco i punti che andremo ad analizzare di questa bici da corsa:

Parentini Maglia del Tongo colnago

Telaio della Colnago C64

La C64 simboleggia oggi un'alternativa stilosa e artigianale ai telai monoscocca realizzati in Cina e a Taiwan. L'accordo di sponsorizzazione con il Team UAE Emirates permetterà inoltre di vedere la C64 in gara ad alti livelli. La realizzazione di questa bici è arrivata dopo due anni di ricerche e il risultato sono delle tubazioni più spesse, più leggere e più durevoli rispetto a quelle della C60.

La differenza di peso è notevole e il telaio C64 pesa meno di un chilo anche nella taglia più grande, la 60cm. La taglia più piccola invece, la 42cm, pesa solo 850 grammi. Le novità non si fermano tuttavia al peso: la C64 presenta anche dei nuovi forcellini in fibra di carbonio. Il telaio è disponibile inoltre sia nella versione per freni a disco con perno passante che per freni tradizionali "rim brake". Quest'ultima presenta degli archetti Direct Mount (cioè col doppio punto di fissaggio su forcella e pendenti posteriori) in modo da ottenere spazio sufficiente per il passaggio di coperture con la sezione più larga.

Colnago dimostra così di andare incontro alle richieste del pubblico. La comodità è un tema attuale e molti ciclisti sembrano orientati a passare dai copertoni di sezione 25 a quelli da 28. Il poter montare copertoni da 28 è un punto a favore importante di questo nuovo telaio Colnago.

Il sistema di chiusura del reggisella è stato integrato all'interno del telaio e anche questo è senza dubbio un trend del momento. Per azionarlo basta agire con una brugola nella parte inferiore del nodo di sella, anteriormente al piantone.

Passa alla recensione della Colnago C60: opinioni, scheda tecnica, peso e prezzo

Colnago C64 nella colorazione Team Emirates di Fabio Aru

Colnago C64 Emirates di Fabio Aru


Test della Colnago C64

In sella si nota subito la rigidità del telaio. Sia il sistema frenante direct-mount che quello a disco garantiscono di rallentare la velocità in modo davvero efficiente. La potenza dei freni a disco è ormai nota, a stupire è invece il nuovo sistema Rim della Campagnolo, che è sicuramente il migliore in circolazione. La C64 risulta maneggevole e reattiva in ogni situazione, davvero una bici top e non è un caso se il marchio Colnago risulta essere uno dei più apprezzati.

In ogni caso la C64 non ci sembra avere qualcosa di particolarmente innovativo e presenta delle caratteristiche di guida simili a quelle degli altri top di gamma in carbonio. La consigliamo agli estimatori del marchio e a chi ci tiene ad avere una bici da corsa Made in Italy: la qualità è sicuramente al top anche se per il resto bisogna dire che il prezzo non ci sembra poi così giustificato.

Scopri subito altre bici da corsa con i freni a disco!

Valutazione e opinioni sulla Colnago C64

È una bici da tenere in considerazione per tutti gli appassionati della Colnago. L'uscita di un nuovo modello genera sempre grande interesse ma è bene valutare sempre il prodotto prima di effettuare un "acquisto compulsivo". Come detto, la C64 non rappresenta certo una rivoluzione in campo ciclistico ma in ogni caso bisogna considerare che anche i telai realizzati in Estremo Oriente dai marchi concorrenti non sono affatto regalati.

Per questa Colnago bisogna pagare qualcosa in più ma si tratta di un prodotto esclusivo realizzato a mano in Italia. Colnago è un brand apprezzato in tutto il mondo e chi se lo può permettere non si farà certo problemi per portarsi a casa l'ultimo gioiello marchiato con l'asso di fiori.

Scheda tecnica e peso della Colnago C64

Telaio: Colnago C64 full carbon
Gruppo: Campagnolo Super Record meccanico o EPS, Shimano Dura-Ace (meccanico o Di2), SRAM eTap
Pneumatici: Hutchinson Fusion 5
Peso: 6.95kg
Ruote: Campagnolo Bora 35 tubulare
Freni: Campagnolo Super Record (Rim o Disc), Shimano Dura-Ace (Rim o Disc), SRAM eTap (Rim o Disc)
Misure: 42-44-48-50-52-54-56-58-60 sloping, tradizionale e con geometrie elevate

Colnago C64 nella colorazione BFBL

Colnago C64 BFBL


Prezzo della Colnago C64 nuova e usata

Si tratta di un modello nuovo ma in ogni caso i rivenditori colnago offrono già degli sconti anche per la C64. Qui di seguito potete trovare il prezzo di listino:

C64 - Bicicletta Completa: a partire da 7.283,40 Euro
C64 - Kit Telaio: a partire da 4.279,76 Euro



La Colnago C64 può essere acquistata con uno dei seguenti gruppi: Campagnolo Super Record EPS V3, Campagnolo Super Record 11v, Shimano Dura-Ace 9150 Di2, Shimano Dura-Ace R9100 11 V, Sram Etap.
Le colorazioni disponibili sono invece PKBK Nero/Nero, PKRD Nero/Rosso, PKSL Nero/Argento e PKWH Nero/Bianco.
Il Kit Telaio è disponibile sia nella versione per freni Direct Mount che per freni a disco Flat Mount.

Essendo un modello uscito nel 2018, non è ancora possibile trovare la Colnago C64 usata.

Torna all'inizio o scopri altre bici da corsa:

Bianchi Specialissima CV: opinioni, scheda tecnica, peso e prezzo
Bianchi Infinito CV Disc: opinioni, scheda tecnica, peso e prezzo

12 commenti:

  1. Ciao, prima di tutto volevo ringraziarti per le tue recensioni.
    Sono in procinto di acquistare una nuova bici, fra quelle che più mi sono piaciute oltre alla C64 ci sono la Bianchi Specialissima e la Bianchi Oltre XR4.
    Vorrei sapere se hai potuto provarle e quali diffeerenze hai riscontrato e a quali altri telai potresti paragonare i modelli citati.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mauro, grazie per il tuo commento!
      In linea generale si può dire che la Specialissima è più leggera e si adatta meglio alla salita, mentre la Oltre XR4 è consigliata per chi preferisce vallonati o percorsi misti. Poi chiaramente la bici cambia pure a seconda delle ruote e del gruppo che si monta.
      Potresti prendere in considerazione anche la Wilier Zero 6 o la Wilier Cento10AIR.
      Dovendo spendere una cifra importante, ti consiglio di provarle di persona per valutare attentamente la bici che ti lascia le sensazioni migliori.

      Elimina
  2. Ciao, sono in possesso di una LOOK 695 taglia xl da Agosto 2016 con cambio ultegra 52/36, ottima bicicletta sia per la comodita' che per la gestibilita, vorrei acquistare una Colnago C64 con cambio Durace, cosa mi consigli visto che vorrei qualcosa di superiore alla mia? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, la C64 è l'ultima arrivata in casa Colnago e rappresenta sicuramente un'evoluzione rispetto al C60. La C59 e la C60 vanno già bene per il ciclista medio ma se sei interessato ad avere il modello top della Colnago e il tuo budget lo permette, allora ti consiglio di andare sulla C64.

      Elimina
  3. In sostanza vorrei sapere la differenza fra il c59 il c60 e il c64 grazie

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Ciao Paolo, per quanto riguarda la bicicletta completa i prezzi partono da circa 7.200 Euro (chiaramente la cifra finale dipende poi dal gruppo che ci vuoi montare ...). Il kit telaio parte invece da 4.200 Euro. Buona serata.

      Elimina
  5. Sempre avuto Colnago. Mi piacerebbe acquistare x ora una c 60.Adesso posseggo un Dream x l'inverno un ACR con ruote in carbonio Marchisio alto profilo veramente favolosa .e poi un Clx con ruote in carbonio zippato alto profilo molto leggera .ww Colnago la numero uno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la tua testimonianza! Colnago è un marchio storico e uno dei pochi a produrre ancora i suoi top di gamma in Italia.

      Elimina
  6. Ciao Francesco, bell analisi - una domanda...
    ho una C60 con cui mi trovo molto bene, solo sto pensando a cambiarla prima che perda valore l'usato e poiché mi piacerebbe passare al freno a disco...un dubbio...visto che la C64 é giá uscita da un anno, quando ci si aspetta l'uscita del prossimo modello?...non vorrei spendere una cifra importante per poi avere il modello vecchio l anno successivo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie per il complimento! Cerca di goderti al meglio la C60 senza pensare al valore dell'usato e ai freni a disco ... Al momento è difficile prevedere la data di uscita del prossimo modello, io ti consiglio di continuare con la C60 visto che è un'ottima bici e ti ci trovi molto bene. Le bici non sono un investimento: vanno pedalate senza fasciarsi troppo la testa per il valore dell'usato ;)

      Elimina

MxLynx è il sito ideale se vuoi rimanere aggiornato per tutto ciò che riguarda il mondo delle due ruote. Noi infatti non ci limitiamo alle moto o al ciclismo, ma spaziamo da un campo all'altro, tenendovi aggiornati sulle ultime novità riguardanti il motocross, le bici da corsa, le bici a scatto fisso o fixed bike e il cambio Shimano Ultegra. Le e-bike sono il trend del momento e noi ci teniamo a rimanere al passo coi tempi anche su questo punto.

Troverai numerosi video, foto, immagini, interviste, analisi tecniche, test, commenti degli esperti, opinioni, schede tecniche, prove comparative e recensioni.